venerdì 26 luglio 2013

Intermezzo Udinese...


Come al solito ho lasciato passare settimane dall'ultimo post.. ma questa volta ho una scusa plausibile... l'imbiancaggio dell'intera casa di mia nonna... da verde foresta a bianco candido :-P
E' stato un lavoro lungo e strenuante, ma con gran pazienza e lunghe docce per rimuovere gli ettolitri di vernice che mi sono rovesciato addosso, ce l'ho (quasi) fatta... manca solo il salotto, che è stato momentaneamente adibito a discarica generale... e che penso terminerò tra martedì e mercoledì prossimo...

Tra una parete e l'altra ho dovuto anche trovare il tempo di girare per mezzo Friuli per riuscire a fare tutti i vaccini necessari per il viaggio... a Udine oltre ad esse estremamente scortesi, si sono rivelati essere anche incredibilmente inutili.. non avendo una singola disponibilità fino a metà agosto.. quindi me la sono dovuta giocare tra Trieste, Monfalcone e Palmanova... tre consulte e sette iniezioni più tardi ce l'ho fatta ad avere quasi tutte le immunizzazioni necessarie... manca solo la Rabbia, che per questioni di tempistiche ho dovuto saltare... vorrà dire che dovrò stare alla larga da cani randagi questa volta...

L'altro ieri sera (Mercoledì) stavamo cenando allegramente in giardino quando mi sono reso conto che c'era qualcosa di nuovo... la Regina della Notte stava sbocciando! Questa pianta ha una storia particolare: il primo pezzo è stato riportato in Italia dalla Liberia (Africa) da mia nonna... negli anni è cresciuta ed è stata divisa tra i vari componenti della famiglia Varaschini... uno anche a me, anche se non sono ufficialmente un Varaschini XD ... comunque... la pianta ha bisogno di attenzioni per sopravvivere.. specialmente in questo clima relativamente freddo... e fiorisce molto raramente... inoltre, quelle poche volte che fiorisce... i fiori durano solamente una singola notte... si aprono quando cala il buio ed entro la mattina seguente sono già appassiti... una notte di splendore, letteralmente... sono fiori enormi bianchi spettacolari... proprio Regali.





























Al momento,invece, mi trovo a Gallio (altopiano di Asiago), a casa dei nonni... l'ultima volta che li ho visti è stato a febbraio, prima di ripartire per il Brasile, quindi sembrava opportuno venirli a salutare, anche se solo per una giornata... questo pomeriggio infatti ho il volo per Roma, per andare a trovare Eleonora, la quale dopo aver finito il suo corso di specializzazione in Giornalismo Scientifico Digitale alla SISSA di Trieste, è riuscita a farsi assumere alla redazione della rivista scientifica "Galileo", nella bella capitale... da brava snob si è anche trovata casa davanti al Colosseo, quindi ora è li a godersi la bella vita romana :-P

Tra parentesi... il mio computer non se l'è sentita di affrontare il viaggio in Cambogia e ha deciso di iniziare a spegnersi perché a quanto pare a Udine faceva troppo caldo per vivere ultimamente... quindi mi sono dovuto (ahimè) anche comprare un computer nuovo... giusto perché questo mese non avevo già speso abbastanza... ma vabbé...

Il gatto dei nonni  è sempre più grosso, peloso e denso... e a quanto pare anche sempre più pigro... dorme e mangia... poi dorme .... e mangia di nuovo... beato lui.
Ora si è anche trovato una compagna per dividere questa pesante vita, e c'è anche un gattino piccolo che gironzola in giro... non ho ancora ben capito se è suo figlio o un trovatello qualunque...

A proposito di trovatelli: i figli merli del il nido in giardino a Udine hanno finalmente lasciato il nido... non ho ben capito se a causa degli insettini parassiti che lo infestavano o se era semplicemente arrivata l'ora... comunque... uno dei due è scomparso (forse a causa dei gatti), l'altro invece ha saltellato una giornata intera in giro per il giardino mendicando cibo... allego qui di seguito un video che gli ho fatto mentre lo nutrivo...

                                                       --> Moar Food!! <--


Ru (la tartaruga), invece, si è trasferita di nuovo... a quanto pare ha vinto al lotto e si è spostata in un recinto grande circa venti volte quello vecchio... ora si può considerare la regina del giardino e vive letteralmente in mezzo a quintali di rabarbaro da poter mangiare a sazietà... sembra comunque sempre più interessata ad arrampicarsi sulle pareti e a cercare di escogitare nuove vie di fuga invece che godersi la calma e il relax di villa Rugo... vabbè...




Per ora vi lascio... tra poco dobbiamo andare a fare rifornimenti di formaggi al miglior caseificio del nord-est Italia (a mio parere)... quintali di Asiago dolce, mezzano, stravecchio e la mia amata Tosella! Dio del grasso.

Baci



PS: colgo l'occasione per informarvi di una decisione che ho preso... da quando arriverò in Cambogia inizierò a postare in Inglese... penso abbia senso visto che se tutto va bene inizierò ad avere a che fare sempre più con un pubblico inglese e sempre meno con quello italiano... senza contare che la traduzione di Google Translate dall'Inglese alle altre lingue è molto migliore che dall'Italiano...  vi ricordo che in alto a destra c'è il bottone per selezionare la lingua, quindi non sarà un gran dramma, non preoccupatevi troppo :-)